SEGUICI SU:
facebook  instagram

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER

Iscrivetevi alla newsletter per ricevere sulla vostra email tutti i nuovi articoli inseriti.

Inserisci il tuo nome da visualizzare e l'indirizzo email e poi clicca Iscrivimi.

Icone-email1

 

Eventi e attività

Cliccare qui per il calendario completo Touch_App

Prossimi appuntamenti:

Sab 25 Mag 2024


10 parole - Ritiro

Sab 25 Mag 2024


10 parole - Ritiro

Gio 30 Mag 2024

20:45
Cartoline rosa

Dom 02 Giu 2024

19:30
10 parole

Gio 06 Giu 2024

20:45
Cartoline rosa

Dom 09 Giu 2024

19:30
10 parole

Campiscuola e Grest 2024




 


Eucaristia ammalati

 

sitica31

 


A chi piace

In via Cesiolo al numero 40 sorge la casa delle Serve di Maria. L'edificio fu acquistato nel 1959 e le religiose iniziarono ad abitarlo il 31 maggio 1960. La fondatrice della Pia Opera delle Serve di Maria pro Clero fu la veronese madre Gradisca Todesco, nata l'11 giugno 1915 e morta in città il 26 novembre 1978. La Pia Unione, ottenuta l'approvazione diocesana il 31 luglio 1964 dal Vescovo mons. Giuseppe Carraro, ebbe sempre come finalità quella di "portare ogni aiuto ai sacerdoti con mezzi propri e caratteristici". Appena venute in possesso della casa di via Cesiolo, le Serve di Maria si presero subito cura degli altari e della chiesa parrocchiale del Sacro Cuore. Inoltre, oltre a prestarsi a fare il bucato della comunità dei Servi di Maria di Santa Maria della Scala e a quella di Rovato (Brescia), fino al 1971 accolsero gratuitamente bambine e ragazze dagli otto ai diciassette anni, orfane o di famiglia bisognosa, arrivando ad accudire una ventina di bambine bisognose di accoglienza.

Oggi le Serve di Maria Pro Clero, rimaste in poche e alcune anche anziane, non sono più in grado di offrire un aiuto concreto alle parrocchie, tuttavia, nello spirito di madre Gradisca, continuano a esprimere la loro carità accogliendo presso di loro le persone che hanno famigliari degenti presso l'ospedale; offrono disponibilità e ascolto.

 

 

 

 

© testi tratti da L. Bebber, Le Pie Istituzioni nel quartiere Pindemonte, in "La Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù in Verona. 1933 -2013" a cura di Anna Zorzanello


 

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL SITO WEB www.sacrocuoreverona.it
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Il materiale reperito in rete è stato in buona fede ritenuto di pubblico dominio. Alcuni testi citati o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore vogliate comunicarlo via e-mail per provvedere alla conseguente rimozione o modificazione.
Il resto del materiale è di proprietà degli autori degli articoli ed è coperto da copyright. Non è consentita alcuna loro riproduzione, nemmeno parziale (su stampa o in digitale) senza il consenso esplicito degli autori.
 
Cookie Policy Link